Quarantena a modo mio!

Questa quarantena è stata come la pioggia improvvisa in una giornata d’agosto.

Tu sei lì con le tue infradito e il telo da mare pronta per il mare ed ad un tratto piove.

Ed in quel momento c’è chi cerca riparo, chi rinuncia alla sua giornata a mare e chi invece cambia piani e si adatta.

Per indole io sono sempre stata propensa a far così, a trovare il lato positivo o qualcosa che più o meno si avvicina ad essa e cambiare i miei piani.

Ma oggi no, oggi non riesco. Oggi mi manca andare a mare anche solo per un po’, mi manca la birra con gli amici e le canzoni in macchina.

Oggi mi manca fare la fila per sedermi ad un tavolo, entrare in un negozio e dire “Grazie, stavo solo guardando“, mi manca il famoso caffè dentro un bar, mi manca la passeggiata in solitaria a fotografare la mia città. E mi manca passare per la fiera e sentire tutto quel vociferare. Mi manca “sbuffare” nell’attesa che il semaforo diventi verde. Mi manca provare rossetti e guardare le vetrine dei negozi pensando che certi vestiti non avrò mai l’occasione di indossarli.

Ma quello che mi manca di più sono le “riunioni ” attorno ad un tavolo, e non importa se sia quello di un locale, o a casa di amici, o di casa mia. Mi mancano gli affetti, e non perché le persone che mi vogliono bene non mi siano vicino… anzi! Ma semplicemente perché nulla può sostituire quell’atmosfera che si crea quando “vorresti” far capire a qualcuno qualcosa ma finisci per riderci su (nelle migliori delle ipotesi!).

Mi mancano gli abbracci, nonostante io sia una di quelle persone che non abbraccia piuttosto fa una battuta (è un abbraccio platonico il mio).

Mi manca perfino il mio lavoro da commessa, in cui da apprendista cercavo di far dei bei pacchetti con tanto di nastrino colorato e consigliavo regali come se a riceverli fossi poi io!! Mi manca tutto questo.

Ma nonostante ciò (ecco l’indole 🙂 ) sono contenta perché nonostante le mie mille mancanze, non ho mandato messaggi a random, a gente solo per sentirmi meno sola. Ho sentito, risentito solo chi, in modi diversi… diversissimi fa parte della mia vita.

Offline ed Online per me non fa differenza.

In questo periodo non mi sono sforzata a trovare il lato positivo, semplicemente mi sono promessa mai contro te stessa, fai quello che senti.

Ho colorato, ho scritto, ho fatto giardinaggio, ho letto, ho preparato dolci, ho guardato serie tv, ho studiato… ma NON ho fatto tanto altro. Perché nonostante quello che si pensi questo non è un periodo regalato, semplicemente è un momento che tutti, nessuno escluso, sta vivendo : A modo suo!

E così, nel giorno in cui si festeggia la libertà a me di libertà manca la mia.


Poi però mi ricordo che è solo un momento…e come tale passerà!!